StraBologna 2019: mancano pochi giorni alla 40esima edizione

L’evento di UISP Bologna compie 40 anni e torna il 24-25-26 maggio in Piazza Maggiore con tre percorsi per correre o camminare e godersi il cuore di Bologna

Domenica 26 maggio 2019 torna la StraBologna, una grande festa della città adatta a tutti. Quest’anno l’evento avrà una durata di 3 giorni. Da venerdì 24 a domenica 26 maggio sarà possibile trovare in Piazza Maggiore gli stand espositivi dei partner. Come da tradizione, sabato 25 maggio diverse associazioni sportive si esibiranno sul Crescentone della Piazza e la domenica, alle ore 10:30, si partirà da via Rizzoli per vivere insieme la 40esima edizione della StraBologna.

Mercoledì 15 maggio 2019, alle ore 11:00, si tenuta in Cappella Farnese a Palazzo d’Accursio, la conferenza stampa che precede la StraBologna. Presenti i rappresentanti e i partner della manifestazione che hanno psrlato della vicinanza all’evento.

A presentare i relatori, Nicola Fornasari, Responsabile dell’Area Comunicazione UISP Bologna e Comitato Organizzatore StraBologna: 40esima edizione della StraBologna, evento di punta UISP sinonimo di benessere, salute, e inclusione sociale che unisce la comunità in una giornata all’insegna dello sport e del divertimento. Abbiamo ideato 4 diverse maglie che rappresentano i simboli di Bologna e che riempiranno le vie del centro attraverso i tre percorsi recentemente migliorati per agevolare l’accesso ai seggi”.

Presente la Consigliera Comunale di Bologna e Presidente VII Commissione Consiliare Parità e Pari Opportunità, Roberta Li Calzi, che ha dichiarato: “In questo momento storico stiamo vedendo la nostra città rappresentata in molti eventi sportivi. In questo evento Bologna è rappresentata nelle quattro maglie che quest’anno coloreranno la città con il colore verde. Questo evento è davvero un evento sportivo in cui la parola inclusione raggiunge il suo valore perché la StraBologna permette a tutti di camminare, partecipare ed esserci, essere parte della città e dello sport di base”.

Il Presidente UISP Bologna, Gino Santi, ha voluto ricordare le origini dell’evento e la sua importanza storica e sociale: “La StraBologna nasce sulle orme della Galaverna e ha avuto il merito di intercettare la voglia della gente di uscire nel 1980, ha portato le persone a contatto con l’attività motoria. Negli ultimi 10 anni, grazie all’intuizione di Franco Carati e grazie a Nicola Fornasari, ha fatto un salto di qualità diventando un simbolo di salute […]. Quest’anno la StraBologna devolverà parte del ricavato a Casa delle Donne che aiuta le donne vittime di violenza e al progetto Oplà, nato dalla collaborazione tra Sportfund e UISP che vuole trovare risorse da destinare ai ragazzi con disabilità che vogliono fare sport poiché l’accesso alla pratica sportiva ha un costo molto più alto per questi giovani”. Per UISP Bologna presente anche la Vicepresidente Paola Paltretti,

Alla conferenza presente anche Paolo Pandolfi, Direttore del dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl Bologna, che ha dichiarato: “40esimo anno della StraBologna, lo scorso anno il sistema nazionale sanitario ha compiuto 40 anni quindi c’è una storia in comune. L’azienda USL ha lavorato in questi anni per costruire insieme a UISP diverse possibilità di movimento che hanno portato molte persone ad inserire nella propria vita il movimento. L’azienda USL sarà in Piazza con i professionisti sanitari che saranno disponibili per momenti di dialogo con la collettività”.

Anche quest’anno è Confartigianato il main partner della StraBologna e “Fare la StraBologna è una bella impresa – ha ricordato Sergio Sangiorgi, Vicesegretario Confartigianato Imprese Bologna MetropolitanaOrmai la StraBologna è un appuntamento storico della nostra città. Confartigianato rappresenta nell’ambito della città Metropolitana circa 3.600 imprese, si tratta di persone che vivono nella comunità, producono reddito, occupazione, valore aggiunto, un benessere sociale. È naturale che Confartigianato abbia una particolare attenzione alla qualità della vita delle persone e alle attività sociali e ricreative come la StraBologna”.

Per il terzo anno di seguito al fianco della StraBologna torna Coop Alleanza 3.0. Daniela Marinangeli, Coordinatrice Macro Area Emilia Centro – Direzione Politiche Sociali Coop Alleanza 3.0, ha dichiarato: “Coop Alleanza 3.0 ha accompagnato la StraBologna in questi tre anni. Noi la sentiamo vicino, è una vicinanza al territorio. Abbiamo coinvolto Librerie Coop per l’iscrizione all’evento, siamo partner della StraBologna da Cani e crediamo che questo evento debba essere accessibile a tutti dal punto di vista di barriere architettoniche e dal punto di vista economico, per questo Coop riconosce dei buoni spesa a tutti i partecipanti”.

Collaborazione ormai storica quella tra la StraBologna ed Emil Banca per il progetto StraBologna Scuole. Daniele Ravaglia, Direttore Generale Emil Banca, ha dichiarato: “Dopo 14 anni di collaborazione con la StraBologna ci sentiamo parte della squadra. Il nostro intervento consiste in un’attività con le scuole, il Gran Prix Emil Banca, grazie al quale abbiamo insegnato a 1.600 alunni di 29 scuole di Bologna cosa significhi fare atletica. Questa è una crescita sportiva, ma anche personale e sociale per i bambini […]. Noi porteremo alla StraBologna il giovanissimo Matteo Neri, campione di scherma, e Bologna Rugby, squadra da noi sponsorizzata. Avremo anche squadre formate da giovani soci di Emil Banca e da nostri collaboratori

Importante appoggio quello di Confcommercio. Giancarlo Tonelli, Direttore Generale Confcommercio Imprese per l’Italia Bologna, ha parlato dell’importanza di StraBologna e UISP per la società e per la città stessa: “La realtà della UISP è molto importante e fondamentale per il tessuto sportivo e sociale del nostro territorio, quindi sostenere la StraBologna è una conseguenza del sostegno che diamo a UISP. La StraBologna parla da sola, ha un successo straordinario e genera entusiasmo. Oggi che siamo nel mondo del Web, video e immagini dell’evento girano per il mondo e per l’Italia e sono lo spot ideale per la nostra città.

Al fianco della StraBologna torna anche quest’anno LloydsFarmacia. Presente Valentina Giorgi, District Manager Area Sud Admenta Italia, che ha dichiarato: “L’importanza dell’evento sta nel fatto che i cittadini di Bologna parteciperanno in modo attivo. Quando parliamo di cittadini e di salute, LloydsFarmacia è sempre presente perché è un’azienda attenta ai temi di salute e di benessere. Anche quest’anno oltre parteciperemo in maniera attiva all’evento e saremo in Piazza Maggiore dove i nostri farmacisti offriranno consigli e servizi gratuiti. LloydsFarmacia è vicino ad adulti e bambini e quest’anno è diventato partner della StraBologna Scuole per sottolineare che l’educazione a uno stile di vita sano parte da quando si è bimbi”.

Per la prima volta partner dell’evento, il Gruppo Ghedini, Stefania Ghedini, Titolare Gruppo Ghedini, ha parlato degli ideali dell’azienda: “Gruppo Ghedini è presente da più di 50 anni nel territorio Bolognese. Condivide con UISP l’ideale di Sport per tutti. Sarà presente in Piazza i giorni dell’evento per far conoscere le agevolazioni di acquisto che ci sono per le automobili e per condividere l’ideale di Automobili per tutti”.

Il pomeriggio del 26 maggio, i partecipanti alla StraBologna potranno gratuitamente entrare nelle piscine SOGESE di Bologna e Provincia mostrando il proprio pettorale. Presente alla conferenza Armando Ballotta, Presidente di SOGESE S.C.S.D:Negli ultimi anni è aumentato il numero di persone che decide di fare nuoto libero, però riteniamo che anche queste persone debbano essere incoraggiate ed affiancate. In questi anni abbiamo iniziato a coinvolgere i nostri frequentatori in attività di resa salute per intercettare la loro voglia di muoversi e portarli in percorsi virtuosi. […] Nelle reception degli impianti SOGESE è possibile iscriversi alla StraBologna e il giorno dell’evento i partecipanti potranno entrare gratuitamente in piscina. Ma quest’anno parteciperemo anche come gruppo portando chi si è iscritto insieme a SOGESE Acqua Community a correre o camminare con i nostri trainer

Nicola Fornasari ha ricordato l’attenzione all’ambiente di UISP e della StraBologna. Per il secondo anno consecutivo StraBologna ha ricevuto la certificazione Zero Waste perché è un evento attento alla sostenibilità ambientale, economica e sociale. La UISP si pone l’obiettivo di rendere StraBologna una manifestazione che salvaguardi e valorizzi l’ambiente e la città di Bologna, mettendo in atto azioni reali e concrete per ridurre l’impatto ambientale tramite, ad esempio, la raccolta differenziata, la diminuzione dei rifiuti, la scelta di prodotti ecosostenibili.  Questo è possibile anche grazie ai partner Tper ed Hera. Grazie a Tper si favorirà la mobilità ecologica: i partecipanti alla manifestazione potranno circolare gratuitamente sull’intero servizio di trasporto pubblico Tper di Bologna e provincia dall’inizio del servizio fino alle ore 14.00, esibendo il pettorale della StraBologna 2019 a bordo dei mezzi. Con il sostegno di Hera saranno allestite isole ecologiche presidiate da personale dedicato, per incentivare la raccolta differenziata in Piazza Maggiore e lungo i percorsi. Grazie al lavoro dello staff ed alla collaborazione di tutti i partecipanti, nel 2018 abbiamo riciclato il 97% dei rifiuti prodotti durante l’evento, migliorando il risultato dell’edizione 2017 (91%). 

CHARITY 2019. Parte del ricavato della StraBologna 2019 sarà devoluto alla Casa delle Donne per non subire violenza ONLUS che da anni offre un aiuto pratico e concreto alle donne che si trovano in una situazione di pericolo per la propria incolumità fisica e/o psicologica e non hanno altre soluzioni abitative possibili, e al fondo Oplà – lo sport è inclusione, un progetto UISP Bologna e Sportfund per aiutare i bambini affetti da disabilità a sostenere le spese legate allo svolgimento di pratiche sportive.

Alberto Benchimol, Sportfund Fondazione per lo sport ONLUS, ha dichiarato “Abbiamo costituito nel 2016 la fondazione Sportfund che usa lo sport come mezzo di inclusione sociale anche per bambini con disabilità. Insieme a UISP è stato ideato il progetto Oplà per sostenere i costi dell’attività sportiva dei minori con disabilità per aumentare il numero di giovani disabili che praticano sport di base”.

Valeria D’Onofrio ha parlato della mission di Casa delle Donne per non subire violenza ONLUS e della collaborazione con StraBologna e con UISP “Ringrazio UISP per accompagnare Casa delle Donne in questo percorso che porta alla StraBologna. In UISP abbiamo trovato alleati in quanto si stanno organizzando corsi di empowerment. Noi vorremmo che le donne avessero la possibilità di partecipare alle attività sportive con gli stessi diritti degli uomini, stiamo portando insieme a UISP un messaggio di parità nello sport, senza rispetto non c’è gara”.

La StraBologna vi aspetta domenica 26 maggio, ore 10:30, in via Rizzoli per la sua 40esima edizione.