Bologna si sveglia all’alba

Ore 7.30: Piazza del Baraccano è pulita (se possibile ancora più di prima) e non c’è traccia di Run5.30.

Eppure l’edizione 2014 è stata ancora una volta un grande successo.
Maglie arancioni che hanno riempito la Piazza e il centro storico della città… ad impatto zero.
Fabio Casadio sottolinea come “Bologna sotto la luce dell’alba sia stupenda e si dispiace per non aver potuto soddisfare tutte le richieste di iscrizione, ma la manifestazione per riuscire così bene necessita di un format ben definito, per questo ringrazio Asd Vaniglia per l’impegno ed il grande lavoro svolto in piena sintonia con i principi della Uisp nella promozione di sani stili di vita”.
Sergio Bezzanti e Sabrina Severi guidano il conto alla rovescia e danno il via, dai loro occhi trapela grande soddisfazione per la terza Run5.30 a Bologna.

 

A partire tanti volti noti, per citarne alcuni: Lorenzo Sassoli De Bianchi (numero uno di Valsoia e Mambo), Stefano Dall’Ara di Coop Adriatica, l’Assessore Luca Rizzo Nervo (che ha sfidato il consigliere comunale Benedetto Zacchiroli aggiudicandosi l’incontro), la vice Presidente del Consiglio Comunale Francesca Scarano, Giorgio Prodi (papà Romano assente giustificato in Cina), il Presidente della Consulta dello Sport di Bologna Renato Rizzoli, il dottore siriano Ismat Mahmoud, l’ex Sindaco di San Lazzaro Marco Macciantelli, Il runner con sei bypass Lorenzo Lo Preiato, il pinnatista di Casa Record Team Alex Battista, Stefano Soverini di Celeste Group (patron di Unicredit Run Tune Up), la squadra della Guardia di Finanza capitanata dal Generale Virgilio Pomponi, i Vigili del Fuoco, Alfeo Brognara della Regione Emilia Romagna, Marcello Air Montalto (tecnico del Bologna United di pallamano) e Gigi Terrieri (voce storica della Virtus del basket).
Oltre 2200 i podisti, improvvisati e non, che hanno voluto essere presenti ad una corsa diventata un “cult”.

Sempre numeroso e folkloristico il gruppo delle piscine So.Ge.Se (riconoscibile dalla bandana ad hoc) capitanato da Gino Santi, con la regia di Luca Vinci e Monica Crovetti. Dopo il ristoro a base di ciliegie in Piazza Baraccano arriva il City Red Bus prenotato per l’occasione, per un tour della città.
Non c’è competizione ma Gianni Bruzzi (Carabinieri) è il primo a tagliare l’ipotetico traguardo, ancora una volta, addirittura prima dei due apripista in bicicletta.
C’è anche un bel gruppo de il Resto del Carlino, capitanato dal Direttore Marketing Pierluigi Masini, che premia Lorenzo Paussa, Stefano Silvestri e Luca Vinci con tre abbonamenti digitali al giornale.
Marco Tarozzi e Simone Barbuti hanno effettuato un vero e proprio tour per uno speciale che Radio Bologna Uno ed E’ Tv trasmetteranno in queste ore.

(Qui l’anteprima andata in onda ieri – il giorno 13/6 servizi sui TG delle 13.20 e 14.20, a Sportoday delle ore 19 e specialone completo alle ore 22 sempre su E’TV)

Tanti i volontari, tra cui i Bersaglieri in congedo, capitanati dall’encomiabile Marcello Ciurlo della Lega Atletica Uisp e Gonario Salis del Centro Sociale Baraccano.

Ecco il link per visualizzare tutte le foto
Ecco il servizio andato in onda sul Tg3 Emilia Romagna
Il Comunicato Stampa »

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email