IL CAMPIONATO MASCHILE “CITTA’ di BOLOGNA 2019” alla squadra del CUS CUBo RECORD

Il 15° “Città di Bologna” maschile, Campionato di soli doppi, ha visto prevalere la squadra che rappresenta il CUS e l’Università di Bologna su quella del Circolo Tennis Sant’Agata.

La finale, che per sorteggio è stata giocata sui campi del Centro Sportivo Universitario RECORD, ha sicuramente favorito la squadra di casa che ha potuto giocare su campi in terra al contrario della compagine di Sant’Agata abituata a tutt’altra superficie e ha potuto contare sui suoi migliori sei tennisti nelle tre categorie di doppio, tanto da prevalere e vincere in due set tutte e tre le partite.

Come coordinatore della UISP Tennis Bologna devo ammettere che il 15° “Città di Bologna” è stato, per noi organizzatori, alquanto tormentato per alcune vicende interpretative del regolamento e impiego di alcuni giocatori in modo improprio, tanto da annullare la categoria “MISTO” e prendere con rammarico la decisione di penalizzare una squadra del campionato maschile con l’ovvio cambiamento delle posizioni di classifica in uno dei due gironi.

La UISP deve sempre fare autocritica per poter migliorare le sue proposte ed è quello che già stiamo facendo rivedendo nel miglior modo possibile i regolamenti.

Nel caso del “Città di Bologna” possiamo già preannunciare che dal prossimo anno le categorie saranno definite unicamente sulla base della classifica del “doppio” per poter affermare sempre più il nostro principio di “SPORT PER TUTTI” con l’obiettivo di far disputare partite tra tennisti di livello quanto più omogeneo possibile.

note di Michele Contento

Foto in evidenza: CUS CUBo e SANT’AGATA insieme

Sq. Sant’Agata da sx: Samuele Bianchini, Alberto Belloni, Daniele Rumpianesi. Massimo Alberghini. Marco Pini e Fabio Pizzi

Sq. CUS CUBo da sx: Michele Contento, Mario Pontieri (Capitano), Francesco Girotti, Giuseppe Lavalle (sec. fila), Gabriele Gambi (resp. tennis CUS), Fanca Pili (Vic. Pres. CUBo), Andrea Paolucci e Marco Bigelli (sec. fila), Federico Tinti e Piergiovanni Ricci

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email