Tennis: chi siamo

Settore Tennis – Organizzazione

Coordinatore: Michele Contento
Responsabile di Segreteria: Michele Contento in collaborazione con Nerino Zironi e Giorgio Guidoboni

 

L’ALTRO TENNIS… Cos’e’?

L’ “ALTRO  TENNIS”  Uisp  nasce a Bologna negli anni più neri della crisi del tennis nazionale. Crisi per mancanza del campione “trascinante”, crisi di iscritti sempre in calo nei corsi e crisi di numero di soci nei Circoli.

Nel 1995  la Uisp di Bologna, sotto la spinta e l’entusiasmo del nuovo Presidente Nerino Zironi, si chiede se non è possibile dare una “scossa” a questa situazione.

Si valuta lungamente se non esista un nuovo modo di vedere la pratica tennistica “amatoriale”, (partendo dal fatto che quella “agonistica” è di competenza FIT) sotto una nuova veste, più consona alle esigenze, non solo dei giocatori, ma anche dei Circoli.

Partendo dalla certezza che la stragrande parte (forse un 90%) dei tennisti  che calcano il campo sono “amatoriali” la Uisp ha pensato che una parte così grande non poteva continuare a vivere il tennis solo con le poche ore abituali con l’amico.

Quindi, dopo aver lungamente visionato il prototipo del “tennista amatoriale” messo su un piedistallo e interrogato sulle sue esigenze di lavoro, di famiglia, di età, di tempo libero, ecc. la nostra conclusione è stata la seguente:  Bisogna “costruire” REGOLE e FORMULE su misura, non solo per le esigenze dei giocatori, ma anche per quelle dei Circoli.

Nel 1996 si parte con coraggio, consapevoli della rivoluzione che stavamo innescando nello sclerotizzato ambiente tennistico tradizionale. In poche parole, una scommessa, della serie: vediamo l’effetto che fa !!

Dalla nostra analisi quindi, con l’esperienza, con la passione, con la professionalità e la grande convinzione di un radicale cambiamento, questo in sintesi è ciò che ne è nato:

  • Tornei individuali : quindicinali  —  Economiche quote iniziali  —  Impegno non esasperato (oggi ho vinto, rigioco fra 2/3 giorni)  —  Regole di gioco non massacranti (tempi televisivi): 2 set ai 6 con tie-break sul 5 pari e un tie-break ai 9 al posto del terzo set, punto secco sul 40 pari (ad esclusione del doppio).
  • Gare a squadre: 2 soli set, con un punto ogni set vinto (per rendere il tennis un po’ meno individuale) —  3 singoli e 1 doppio con 5 giocatori (chi gioca il singolo non fa il doppio) per fare più socialità, si vinca o si perda, tutti in pizzeria!! — Possibilità dei Circoli di giocare gli incontri casalinghi nelle giornate a loro più favorevoli!

Senza ulteriori parole ecco i NUMERI di questo tennis così alternativo nel 2011:

  • 54 Società provinciali affiliate.
  • 2684 tessere (circa 300 nel 1995). 1° Lega Tennis d’Italia dal 2005.
  • Centinaia di tesserati Uisp, che migliorandosi, hanno incrementato le tessere FIT.
  • Attività annuale giovanile e adulti a tutti i livelli.(VISIBILE SUL NOSTRO SITO).