RUN 5.30 – evento storicamente organizzato da Ginger SSD in collaborazione con Uisp Bologna

Sarebbe stato il nono anno della Run 5.30 organizzato da Ginger SSD in collaborazione con Uisp Bologna.

E lo è stato, anche se in piazza Maggiore non c’erano 5750 persone come un anno fa. Ma c’erano loro, Sabrina Severi e Sergio Bezzanti, i “creatori” di una corsa che è molto più di un evento sportivo, ma un fenomeno sociale. E in piazza hanno trovato una sorpresa gradita: un gruppo di “fedelissimi”, amici della prima ora che non hanno voluto mancare l’appuntamento, anche se la data era stata annullata e la manifestazione rinviata al 2021. Una ventina in tutto, appassionati che non si sono persi nessuna delle otto edizioni precedenti (questo, a Bologna, sarebbe stato il nono anno da quel 2012 in cui la Run 5.30 arrivò in città, in quella prima edizione partendo da piazza del Baraccano). Così, sono arrivati Romano Prodi con il figlio Giorgio, il presidente di Robintur Stefano Dall’Ara, il presidente della comunità ebraica bolognese Daniele De Paz. E ancora Roberta Li Calzi, consigliera comunale, Roberto Diolaiti, direttore del settore Ambiente e Verde del Comune, l’avvocato Cinzia Ceccolini, anima di Ius Runners, e tanti altri.

E naturalmente Uisp Bologna, col presidente Gino Santi in testa, e ancora Donatella Draghetti, che fin dalla prima edizione ha sposato il progetto di Severi e Bezzanti, e Marcello Ciurlo, responsabile tecnico della manifestazione, che tornerà come detto in cartellone nel 2021.

“Oggi sarebbe stata la giornata di Bologna”, ha commentato Sergio Bezzanti, “e abbiamo voluto essere qui, alle cinque e mezza come sempre, perché questa è una piazza importantissima per la Run 5.30. siamo legati a questa città, al suo centro storico e alla sua gente. E’ stata una sorpresa bellissima, trovare tutti questi amici ad attenderci. Significa che i bolognesi sentono un po’ loro questo evento. E’ stata una rimpatriata che apre il cuore alla speranza: l’anno prossimo saremo di nuovo in tanti, qui in piazza Maggiore e sulle strade della città, di mattina presto”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email