Conosciamo i nostri campioni: Lelli Arianna

Oggi parliamo Lelli Arianna della Magic Roller, campionessa nazionale negli Azzurri Uisp Femminile Libero che ha accettato questa piccola intervista che ci permette di conoscerla meglio.
Ciao Arianna, complimenti per il titolo conquistato al campionato nazionale a Calderara di Reno raccontaci qualcosa di te.
Sono nata a a Castel San Pietro Terme (BO) il 26/09/1999 e risiedo ad Osteria Grande.

Cibo preferito ?
Qualsiasi cosa abbia del cioccolato, ne vado matta!

Hai un cantante o gruppo preferito ?
Non ho un cantante preferito, mi piace passare dai generi più romantici fino ai ritmi latinoamericani. Sicuramente tra i cantanti che apprezzo di più c’è Jovanotti, Ed Sheeran e Rihanna.

Quale scuola frequenti e come va scolasticamente ?
Sto per finire il quinto anno di liceo linguistico nell’istituto “Alessandro da Imola”. Nonostante gli allenamenti sono sempre riuscita a conciliare la mia passione allo studio e ad avere una buona media.

A quale età hai iniziato a pattinare e cosa ti ha spinto verso questo sport ?
Ho messo per la prima volta i pattini a 5 anni. Guardavo le ragazze pattinare nella pista vicino casa mia e ho voluto provare. Da quel giorno non me li sono più tolti, nonostante le difficoltà. Più che uno sport lo definisco un amore, che spesso fa soffrire, ma di cui non puoi farne a meno.

Quante ore ti alleni a settimana per ogni specialità ?
In media durante l’anno un’ora e mezza sia per libero che per gli obbligatori al giorno più due ore di preparazione atletica la settimana. Ovviamente prima di una gara importante le ore aumentano.

Quale è il salto e l’esercizio obbligatorio che ti piace di più eseguire ?
Non ho preferenze.

Progetti per il resto della stagione ?
Il prossimo impegno saranno gli italiani FISR di libero. Purtroppo, i campionati italiani di obbligatori Federali non sono andati nei migliori dei modi, quindi per quest’anno molto probabilmente niente gare internazionali. Una sconfitta che mi ha ferito molto, ma dagli errori si impara e di certo non mi farò abbattere. Ricordiamo che Arianna, nell’altra specialità, quella degli obbligatori, è una atleta di livello internazionale che ha già partecipato a diverse competizioni rappresentando in ottimo modo l’Italia.

Cosa sogni per il tuo futuro nel pattinaggio ?
Il mio sogno è partecipare a un campionato mondiale e vedere questo meraviglioso sport alle Olimpiadi e perché no, avere il privilegio di gareggiarvi.

Come ti vedi tra 15 anni ?
Mi viene difficile pensare a come sarò tra 15 anni, sono tanti! ahaha
Sicuramente indipendentemente dalle scelte lavorative, mi piacerebbe essere allenatrice per condividere gli insegnamenti che ho ricevuto.

Siamo arrivati alla conclusione di questa breve intervista e ti ringraziamo per la disponibilita. Vuoi fare dei ringraziamenti per questo successo ?
Per questo successo ringrazio in primis la mia allenatrice Morena Bassi per aver sempre creduto in me e avermi sostenuto sia dal punto di vista tecnico che morale. Non meno importante da ringraziare lo staff di allenatori della Magic Roller di Ozzano, tra cui Veronica Filippini, Giulia Avallone, Giuseppe Pulga, Carlotta Turrini, Federica Nannetti. Un grazie speciale anche per la preparazione atletica di Alessandro Lanzoni e Daniele Terzi. Grazie alla società Magic Roller, al presidente Maria Cristina Blanzieri e tutti i dirigenti che mi permettono di allenarmi nelle migliori condizioni.
Un grazie importantissimo alla mia famiglia, che da sempre mi ha sostenuto e seguito in questa passione. Infine grazie alle mie compagne di squadra, in particolare Letizia Rambaldi, la mia compagna di avventure e disavventure, al mio fidanzato che sa sempre strapparmi un sorriso nei momenti di difficoltà e a tutte le persone che hanno sempre creduto in me.

Ringraziamo la società Magic Roller per avere autorizzato questa intervista.

A cura di A. Atti: pattinaggio@uispbologna.it