Campionati Nazionali di Categoria Prof. Jeunesse di giovedì 14 giugno

Giovedì 14 giugno nel Pala Pederzini di Calderara di Reno era in programma il campionato Nazionale della Categoria Professional Jeunesse. Negli obbligatori femminile il titolo è andato a Pianigiani Sofia (2001) della società Mens Sana 1871 di Siena, terza classificata al campionato regionale toscano. Prima di quest’anno il migliore piazzamento ad un nazionale Uisp di obbligatori era stato il settimo posto del 2016 nella categoria Prof. Cadetti. Al secondo posto Buoso Chiara (2001) della U.P. Calderara campionessa regionale dell’Emilia Romagna. Conquista così il suo primo podio nazionale dopo averlo sfiorato per ben due volte negli anni precedenti: quarta nel 2014 negli Allievi Uisp e l’anno scorso nei Professional Jeunesse. Nel 2014 si era anche laureata campionessa regionale. Sul terzo gradino del podio è salita Niccolai Sophie (2002) della società Firenze Oltrarno, campionessa regionale toscana in carica. Negli anni precedenti  si era classificata terza nel 2015 negli Allievi Uisp e prima nel 2016 nei Professional Cadetti. Zagni Elena della Polisportiva Funo si classifica nona ottenendo il migliore risultato per lei ad un campionato nazionale di obbligatori. Al campionato regionale si era classificata quinta.

Nel pomeriggio la gara della categoria Professional Jeunesse Maschile è stata vinta da Cortini Tommaso (2002) della Libertas Pattinaggio di Forlì al suo primo titolo nazionale dopo i due secondi posti nei Prof Cadetti. Il cinque volte campione regionale Battioli Lorenzo (2001) della Rotellistica Gallaratese (VA) si classifica al secondo posto al suo secondo anno nelle categorie Professional: nel 2013 ha gareggiato nella Formula F4A per poi passare agli Allievi Uisp e successivamente nei Juniores Giovani e Uisp dove ha ottenuto altri due secondi posti al Nazionale. A terzo posto troviamo Giovannetti Simone (2001) della società Talent’s Skating Club di Palestrina (RM) che torna per la prima volta al campionato nazionale al quale aveva partecipato per l’ultima volta nel 2012 gareggiando nella categoria Primavera e classificandosi quarto. Nel 2009 al suo primo anno di attività gareggiò nella Formula F1A classificandosi 14° al Trofeo Nazionale che, come accadrà quest’anno, si svolse a Scanno (AQ).

Bellissima la gara che ha visto in pista la Categoria Professional Jeunesse Femminile Libero. Prima classificata Soro Yenè Corinna (2001) della società Firenze Oltrarno Pattinaggio che si aggiudica il titolo per la prima volta dopo avere ottenuto diversi podi. Terza nel 2011 nei Piccoli Azzurri, nel 2013 e nel 2014 negli Allievi Giovani e Uisp e seconda l’anno scorso nei Professional Jeunesse. Al secondo posto Gardelli Eleonora (2002) dello Skating Club Mercury di Roma che torna sul secondo gradino del podio dopo il 2015 negli Allievi Uisp. E’ stata campionessa nazionale dal 2011 al 2014 e l’anno scorso si era classificata terza nei Professional Cadetti. Al terzo posto la bolognese Mills Micol (2001) della Polisportiva Orizon che in questo modo eguaglia il suo migliore piazzamento ottenuto nel 2015 nei Professional Cadetti. Oltre a lei il nostro provinciale piazza altre tre atlete tra le prime dieci. Maraventano Maddalena (2001) centra una ottima prestazione riuscendo a classificarsi quinta dopo che al regionale si era piazzata settima. Questa è nettamente il suo migliore piazzamento ad un nazionale visto che il precedente era il decimo posto nel 2014 negli Allievi Uisp. Colucci Gaia (2001) della Magic Imola si classifica sesta uguagliano il piazzamento che aveva ottenuto due anni fa al secondo anno nei Professional Cadetti. Quest’anno si è classificata terza al regionale. Decimo posto per Barozzini Chiara (2002) atleta modenese che da quest’anno pattina per la Polisportiva Persicetana e campionessa regionale in carica.

Guardare il passato di queste atlete salite sul podio può servire per fare capire alle giovani atlete che faranno il loro esordio ad un nazionale lunedì prossimo nei Novizi Giovani che non tutti nascono campioni e ottengono da subito i successi. E’ infatti vero che Gardelli Eleonora rappresenta la classica atleta con doti da campionessa che si esprimono da subito: in 9 anni ha ottenuto 4 titoli, 2 secondi posti, 1 terzo e solo due volte si è dovuta “accontentare” del quarto posto. Ma per esempio la neo campionessa nazionale Soro Yenè al suo primo anno nei Novizi si è classificata 45° al nazionale, mentre l’attuale terza Mills Micol nello stesso anno si classificava 16° al regionale non qualificandosi per la gara nazionale. Di esempi come questi ce ne sono tantissimi e questo è una delle cose belle dello sport.

A cura di A. Atti: pattinaggio@uispbologna.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email