Menu

Pallavolo a Bologna: “Un movimento in crescita tra entusiasmo, svago e approccio smart”

Nella città del basket e del calcio, sport in primo piano nel panorama bolognese, merita un’attenzione particolare la pallavolo, in costante crescita negli ultimi tempi.

 

Una considerazione importante, soprattutto in ottica futura, sottolinea Marco Bergonzoni, responsabile della struttura di attività Pallavolo Uisp. A livello giovanile e adulto, dal “Palio Metropolitano” (il torneo misto con formula 3+3 che si è svolto a Fico questa estate), passando per la “Coppa Fico”, sino ad arrivare ai campionati adulti (che vedranno la partenza la settimana prossima sino al mese di Maggio 2020), la pallavolo targata Uisp si inserisce prepotentemente nel contesto sportivo bolognese.

Una risposta importante da parte del territorio di Bologna che, secondo Marco Bergonzoni, ha portato ad uno sviluppo di questo sport, non solo a livello agonistico con dieci squadre totali (due in più rispetto all’anno scorso) pronte a darsi battaglia nei campionati, ma anche a livello non agonistico, dove si è registrata una richiesta sempre maggiore di praticare questa attività con il puro e semplice obiettivo di svagarsi.

Il numero di persone che giocano a pallavolo è alto in questo territorio, commenta Bergonzoni, viste anche le tante richieste da parte dei tesserati, sia della categoria agonistica che amatoriale. In questo contesto, il ruolo della Uisp è centrale, oltrechè fondamentale: l’obiettivo è quello di lavorare per rispondere alle tante domande che vengono poste, fornendo risposte valide e soddisfacenti. Un dato in crescita e che va considerato, sostiene Bergonzoni, è la richiesta di svolgere più partite, di durata ragionevole, durante i giorni della settimana rispetto al week end, dove le persone si dedicano ad altro. Su queste richieste la Uisp ha rivoluzionato il suo modo di pensare ed il suo approccio lavorativo: una scommessa vincente se si considerano i dati di cui sopra.

Il merito di questa crescita, oltre alla voglia di giocare a pallavolo, arriva grazie anche a due elementi fondamentali: il rapporto con le società affiliate Uisp ed il sistema di comunicazione tra i vari collaboratori. Nel primo elemento, i risultati conquistati sono frutto di un’ottima collaborazione tra la Uisp e le società affiliate che si è dimostrata il punto forte di questa crescita; per il secondo elemento, invece, il sistema di comunicazione ha avuto un’accelerata improvvisa grazie al metodo WhatsApp: se prima vi era difficoltà a raggiungere tutti gli utenti per comunicare qualcosa (annullare partite, prenotare campi o altro) adesso, grazie all’ampia disponibilità da parte di tutti gli addetti ai lavori, questo sistema “smart” svolge una doppia funzione: ricevere notizie di qualsiasi genere in tempi rapidi, rassicurando allo stesso tempo i tesserati.

Sul tema dei rapporti infine, merita una particolare menzione quello con i Comitati Territoriali di Ferrara e Modena: insieme a loro, infatti, tutti gli anni, si organizzano nel mese di Febbraio le finali di alcune categorie come l’under 13 e 14. Oltre ai Comitati Territoriali, la crescita, secondo Bergonzoni, passa anche dall’ottimo rapporto con la Fipav: dal Presidente agli arbitri l’impegno è totale, a dimostrazione di come abbiano a cuore la crescita del  movimento, ma con occhio anche al futuro che verrà.

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email