Un Orsi d’argento parte al massimo

Marco Orsi ha iniziato nel migliore modo possibile i Campionati Europei di nuoto in vasca corta, in programma fino a domenica a Netanya in Israele. Con un poderoso 20″46 lanciato, il bomber di Budrio ha staccato la miglior frazione di tutto il parco partenti della staffetta 4 x 50 stile libero ed ha fornito un contributo fondamentale per la conquista dell’argento dell’Italia, dietro ad una Russia inarrivabile, ma davanti ad un’ostica Bielorussia. Partenza buona di Federico Bocchia in 21″56, poco meglio della qualifica in mattinata, poi rimonta di Orsi in 20″46 che cambia pari alla Russia, mentre Giuseppe Guttuso in 21″20 contiene benissimo il ritorno della Bielorussia e l’eterno Filippo Magnini in 21″22 mette in cassaforte la medaglia. La stella del Circolo Nuoto UISP ha commentato alla fine della gara: “Bella gara, ottimo spirito di squadra, volevamo rispondere alle medaglie e ai record dei nostri compagni e siamo felici di aver contribuito a questa bellissima prima giornata”.
Da non dimenticare, però, nella prima giornata degli Europei, anche il debutto nella nazionale assoluta di Simone Geni che, ad un passo dal proprio primato personale sui 100 delfino, ha fatto segnare la 14^ piazza in 51″98 che sarebbe valsa la semifinale, se il regolamento dei campionati non limitasse ad un massimo di due atleti per nazione il passaggio del turno, e sia il recordman Matteo Rivolta, che Piero Codia, avevano staccato il primo ed il terzo tempo.