Un De Ceglie mondiale trascina anche Campana e Baroncini sul podio

Non c’è due senza tre e dopo i due ori iridati sui 6 km e sui 20 km di Kazan 2013, ecco la conferma del titolo sulla 6 km di nuoto pinnato di fondo per Davide De Ceglie nell’ultima giornata dei campionati del mondo a Yantai in Cina (la 20 km è stata cancellata dalla Federazione Internaziinale dal 2014).
La giornata però era già iniziata bene, con il bronzo conquistato dalla staffetta mista 4 x 2 km in cui, oltre a De Ceglie, erano saliti sul podio anche gli altri due atleti della Record Team Bologna presenti nella selezione azzurra, Riccardo Campana e Silvia Baroncini, oltre alla romana Mara Zaghet. Il quartetto dell’Italia ha confermato il terzo gradino del podio conquistato nella prima edizione della staffetta mista, composta da due uomini e due donne, svoltasi nel 2014 agli europei e che vide un podio identico, con l’Ucraina davanti alla Russia e agli azzurri.
La seconda sessione dell’ultima giornata di gare iridate ha visto invece scendere in acqua la 6 km individuale, dove si è assistito ad un vero e proprio dominio dell’atleta allenato da Federico Nanni, il quale ha chiuso la prova con più di due minuti di vantaggio sul colombiano Alexander Jimenez ed il russo Roman Maletin, rispettivamente al secondo e terzo posto assoluto.
È dal 2010 che De Ceglie non scende dal podio di una competizione internazionale di fondo,  con l’oro continentale in staffetta del 2010, il bronzo iridato individuale sui 6 km nel 2011, l’oro sulla 20 km e l’argento sui 6 km agli europei del 2012, l’oro sui 6 e sui 20 km ai mondiali del 2013, l’oro sui 6 km agli europei del 2014 e l’oro sempre nei 6 km in questa rassegna iridata.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email