E’ tornata la regina: la Grimaldi stacca il pass per i Mondiali di Budapest

Domenica passata si sono conclusi i Campionati Italiani Assoluti di nuoto in acque libere al lago di Bracciano, i trials che qualificavano ai Campionati Mondiali di Budapest (15-21 luglio sul lago Balaton). Il lungolago antistante il centro sportivo dell’Aeronautica Militare ha ammirato i fondisti della 25 km, la più massacrante delle prove. Vince al femminile, e ritorna sul gradino più alto del podio, Martina Grimaldi.
Diciassette atleti (dieci maschi e sette femmine) al via con tredici round intorno al percorso di 1.9 km, modificato rispetto alle prove precedenti, che prevedeva la sosta e il rifornimento su un pontone mobile appositamente piazzato prima dell’arrivo. La gara femminile si è svolta con un gruppetto compatto sempre avanti, composto da Grimaldi, Franco, Pozzobon e Raimondi. Alla fine è stata la ventottenne bolognese, bronzo olimpico a Londra sui 10 km e oro iridato della specialità a Barcellona ’13, a spuntarla in 5h33’43 davanti alla sorpresa Barbara Pozzobon (5h33’44) e la veterana Alice Franco (5h33’45). “Sono un po’ stanca ma è andata molto bene – ha raccontato la punta di diamante del Circolo Nuoto UISP che da due anni è di stanza a Roma col tecnico Emanuele Sacchi. La gara è stata tirata sin dall’inizio quando avevamo un ritmo superiore ai maschi. Poi si è alzato un po’ il lago e ho avuto qualche difficoltà ma alla fine ho raggiunto il risultato sperato. Tornare sul podio più alto agli assoluti dopo tre anni, è una bella soddisfazione. Certo l’ho fatto in una gara che all’inizio della carriera mi ha dato meno soddisfazioni ma che ora penso possa riportarmi in alto nel ranking internazionale. Per questo ringrazio il mio allenatore con cui ho iniziato un percorso due anni fa per ritornare ad alti livelli. Ora al mondiale andremo per far bene e vedremo cosa verrà fuori il 21 luglio. Dopo le difficoltà e l’appannamento del 2015 ora va meglio. C’ho messo un po’ a capire come affrontare il cambiamento e non sono rammaricata per i risultati mancati in passato”. Al termine della gara il CT azzurro Giuliani ha commentato: “Sono contento per Martina (Grimaldi ndr) che è uscita fuori da una tre giorni importante e credo si sia guadagnata una 25 km iridata molto stimolante”.