Sara Sgarzi e la Squadra Azzurra di sincro non raggiungono il pass per Londra

All’Acquatic Center di Londra sono terminate le qualificazioni olimpiche di nuoto sincronizzato. Nel programma libero della Squadra, l’Italia chiude al quinto posto alle spalle della Russia, prima con 195.910, Spagna seconda in 193.22, Giappone terzo in 186.88, Ucraina quarta in 186.650, totalizzando 182.590 punti e confermando la posizione dopo l’esercizio tecnico. Le prime tre classificate raggiungono le cinque formazioni già qualificate a Londra 2012: Gran Bretagna (Europa / Paese Organizzatore), Canada (Americhe), Cina (Asia), Egitto (Africa), Australia (Oceania).
L’atleta del Circolo Nuoto UISP Sara Sgarzi, con le compagne Bellaria, Bozzo, Cattaneo, Deidda, Flamini, Re e Schiesaro, hanno danzato in acqua sulle musiche del dramma musicale Macbeth sulle note del compositore Adriano Engelbrecht.
Positivo il bilancio del responsabile tecnico Patrizia Giallombardo: “Siamo soddisfatti per come è andata. Le ragazze ce l’hanno messa tutta pur sapendo che era difficile avvicinare il podio necessario per la qualificazione olimpica. In generale c’era una bella atmosfera e abbiamo ricreato un bel gruppo per risalire posizioni nel ranking mondiale. Adesso ci concentreremo sul Duo, che invece si è qualificato per i Giochi del prossimo luglio”.