Martina Grimaldi bronzo sulla 10 km agli Italiani di fondo

Rotta verso i Campionati Mondiali di Kazan in Russia, passando per Castelgandolfo. Lo specchio d’acqua dei castelli romani è fino a domenica prossima il teatro dei campionati assoluti sulle distanze dei 10 km, 5 km e 25 km. Domenica passata la 10 km ha visto trionfare l’atleta più in forma della stagione in questa distanza, Rachele Bruni (Esercito/Forum), che ha vinto per distacco in 1h59’5, davanti ad Aurora Ponselè (Aniene/Fiamme Oro) seconda in 2h00’23 e al bronzo olimpico a Londra 2012 Martina Grimaldi (Uisp/Fiamme Oro), che ha chiuso terza in 2’00″26.
La gara si è sviluppata con l’immediato allungo della Ponselè che come in precedenti gare ha provato a staccare il gruppo da subito ma le inseguitrici non hanno mollato e sono rientrate sulla battistrada fino a quando la Bruni ha forzato l’allungo, poi risultato decisivo, lasciando Ponselè, Grimaldi e Bridi a giocarsi il secondo pass iridato disponibile sulla distanza olimpica.
A questo punto l’atleta del Circolo Nuoto UISP non ha praticamente più possibilità di qualificarsi per i Giochi di Rio del 2016, poiché staccheranno il pass olimpico le prime 10 classificate ai mondiali di Kazan solo sui 10 km. Nella sola remota ipotesi che nessuna italiana arrivi tra le prime 10 ci sarà, allora, una prova pre olimpica a cui saranno invitate sempre due atlete per ogni nazione che non ha ancora rappresentanti qualificate per Rio. Il pass in palio in questo caso sarà però soltanto uno per nazione.
L’atleta del Circolo Nuoto UISP, proprio per i Giochi Olimpici di Pechino 2008, utilizzò questa seconda chance per staccare il pass, dopo che nessuna italiana arrivò tra le prime 10 ai Mondiali di Siviglia 2008. La possibilità è comunque remota poiché sia la Bruni che la Ponselè hanno dimostrato in questa stagione di poter valere sempre il podio in ogni tappa di Coppa del mondo di fondo fino ad ora disputata.
Adesso la concentrazione però deve rimanere alta perchè, dopo il titolo italiano sulla 5 km, in palio mercoledì 10 giugno, domenica 14 giugno sarà la volta della prova sulla 25 km dove l’atleta allenata da Matteo Cortesi è, oltre che campionessa italiana ed europea in carica, anche campionessa iridata in carica avendo vinto a Barcellona 2013 l’unico oro della spedizione azzurra in tutte le discipline, performance che le è valsa l’investitura motu proprio a Cavaliere della Repubblica per meriti sportivi dal Presidente Napolitano proprio nel 2013 ed il Nettuno d’Oro dal Comune di Bologna.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email