MARCO ORSI 7° ALLE OLIMPIADI CON LA STAFFETTA 4X100 STILE LIBERO

Il sogno di Marco Orsi si è infranto dietro lo strapotere francese, ma l’atleta del C.N. UISP non ha nulla da recriminare dopo avere condotto una frazione di gara ad altissimo livello. Ai Giochi Olimpici di Londra la 4×100 metri stile libero è giunta “solo” al 7° posto ma le aspettative erano molto superiori. Il quartetto azzurro composto da Luca Dotto, Marco Orsi, Michele Santucci e Filippo Magnini ha chiuso col tempo di 3’14″13 a più di 2 secondi dal podio, ma Marco Orsi ha fatto registrare un 48″42 in frazione interna che rappresenta uno dei suoi tempi migliori a livello stagionale.“Mi sono davvero reso conto che l’Olimpiade è una gara diversa da tutte le altre e arrivano purtroppo anche questi risultati. Una finale olimpica è pur sempre una grande soddisfazione.” ha detto Orsi all’uscita dalla vasca. Il compagno Michele Santucci ha proseguito: “Non siamo andati come ci aspettavamo, purtroppo. L’anno scorso avevamo fatto due secondi in meno. Se avessimo nuotato come a Shanghai, con un Orsi così, saremmo andati sul podio. Orso è stato grandissimo”. Il Capitano azzurro Filippo Magnini ha concluso:“Abbiamo fatto la nostra gara. Già stamattina ci eravamo accorti di non essere brillantissimi. Abbiamo faticato a qualificarci. Ci siamo regalati questa finale. Peccato perché con 3’11 la medaglia di bronzo non ce la toglieva nessuno”. A conti fatti sono mancati un paio di secondi abbondanti al quartetto azzutto, soprattutto dalle non perfette condizioni fisiche di Luca Dotto, ma tutto il team non è stato certo aiutato dal dover gareggiare in corsia 8, lontano dalla vera gara per le medaglie, causa l’alto tempo di qualificazione nella gara della mattina, in cui Marco Orsi non era entrato in acqua per concentrarsi al meglio sulla finale del pomeriggio. Adesso Ci si aspetta ancora una brillante prestazione da Orsi nei 50 stile libero, dove la finale è alla portata dell’atleta del Presidente Riccucci

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email