De Ceglie sfortunato nel tentativo di record

Il tempo non favorevole e le correnti non ottimali non hanno permesso a Davide De Ceglie di conquistare il record della traversata sportiva dello Stretto di Messina. Nella mattinata di domenica 6 ottobre, l’atleta della Record Team Bologna ha tentato di abbattere il record  di 25 minuti e 38 secondi della traversata, ma il cronometro si è fermato a 28 primi e 36 secondi, tempo che ha un po’ deluso il campione del mondo in carica di nuoto pinnato di fondo.
Purtroppo gli organizzatori hanno confermato che le correnti oggi non favorivano una prestazione di alto livello, elemento fondamentale per la traversata da Punta Faro a Punta Pezzo che ha caratterizzato da sempre la manifestazione.
Negli anni passati, a seconda della corrente più o meno favorevole, ci sono state manifestazioni terminate anche in un tempo vicino ai 40 minuti, mentre le altre si attestavano sui 30 tra i primi arrivati.
L’atleta targato UISP ha comunque detto di essere rimasto affascinato dalla competizione e ha promesso di tentare nuovamente in futuro il record, sperando nella benevolenza di Nettuno, simbolo anche della città di Bologna.