Menu

Il Settore si rivolge alle persone con disabilità, adulti o bambini, presenti sul territorio provinciale. Non solo disabilità fisica, ma anche mentale e con disagio psichico relazionale. Il movimento, l’attività sportiva aumenta l’autonomia individuale, favorisce il benessere soggettivo e ad integrarsi nella realtà sociale. La stimolazione associata al gesto delle capacità attenzionali, mnemoniche, organizzative ed ideative si può riflettere nelle abilità quotidiane (lavorative, ricreative, personali). Esercizi a coppie o a gruppi durante il corso permettono di ampliare la rete di relazioni sociali al di fuori dell’ambiente familiare, acquisire maggior consapevolezza delle proprie capacità comunicative ed accrescere la lettura empatica dell’agire altrui.

In alcune discipline (nuoto, ginnastica in acqua) il lavoro è già strutturato. In collaborazione con Ausl, con le scuole Bottego (medie ed elementari), Cooperativa Copas e con alcune associazioni. Nelle piscine Cavina di Borgo Panigale e Vandelli all’Arcoveggio sono già previste 3 tipologie di corsi: collettivi, (sia adulti che bambini) in cui ci sono persone con differenti disabilità; individuali, con inserimenti all’interno di corsi per normodotati dove sono previsti 2 tecnici-educatori preposti, e, come ultimo step, la partecipazione ai corsi collettivi.

Presto coinvolgeremo anche altri sport come il ciclismo, il basket, lo skate, orienteering.