Run 5.30

Run 5.30: il fiume blu 2016

RUN 5.30: IL FIUME BLU 2016

Erano in seimila alla Run 5.30 più…fredda delle ultime edizioni.

Per il quinto anno consecutivo è andata in scena a Bologna la corsa più mattiniera che esista, grazie al format ideato da Sergio Bezzanti e Sabrina Severi (Ginger SSD) e che a Bologna vede Uisp co-gestire l’evento.

Per la prima volta in Piazza Maggiore. Per la prima volta con un clima autunnale. Ma che non ha fermato seimila entusiasti runners ed avventori che hanno invaso il centro storico della città alle primissime luci dell’alba.

Partenza emozionante da via dell’Archiginnasio: a Bologna è boom di iscrizioni davvero per un format molto “leggero” e che non vuole impattare sulla città in modo negativo, limitando i disagi.

La tappa bolognese della Run 5.30 è davvero un successo, lo testimoniano i volti, i selfie, gli sguardi e l’entusiasmo crescente.

La “mission” di Run 5.30 (ricorda Sabrina Severi) è ormai nota: “Un importante messaggio sul movimento che favorisce il benessere. Una piccola grande corsa che promuove sane abitudini di vita attraverso il movimento, la cultura, l’arte, l’esperienza ed anche il cibo. Anche quest’anno al ristoro le ciliegie, perché la salute è promossa dal consumo quotidiano di 5 porzioni di frutta fresca e verdura al giorno!”

Comunicato stampa

Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar
Flickr Album Gallery Pro Powered By: Weblizar